Crea sito

Savoia Marchetti S.79T – Conversione dal kit Italeri

Come riprodurre l’aereo corsa Savoia Marchetti S.79T da un kit militare

La conversione del Kit Italeri S.79 Sparviero nel Savoia Marchetti S.79T

Savoia Marchetti S.79T - I-BISE - Conversione dal kit Italeri - Modello e foto di Jürgen Petersen
Savoia Marchetti S.79T – I-BISE – Conversione dal kit Italeri – Modello e foto di Jürgen Petersen

Traduzione dell’articolo di Jürgen Petersen sul blog ModellFan. Modello, foto e testo di Jürgen Petersen

Operazione chirurgica

Spesso viene la voglia di qualcosa di fuori dal comune?

Qui l’idea di convertire il modello Italeri S.79 con kit di conversione di Pavla in scala 1:72 in un aereo da corsa civile, il Savoia Marchetti S.79T del raid Roma-Dakar-Rio de Janeiro.

Kit Italeri del Savoia Marchetti S.79 Sparviero - 1/72
Kit Italeri del Savoia Marchetti S.79 Sparviero – 1/72

Da diverso tempo, e possibile costruire un bel modello del Savoia Marchetti S.79T, con l’aiuto del kit di conversione di Pavla. Nel kit  sono presenti le conversioni del modello Italeri per l’aereo corsa su lunga distanza della corsa Istres-Damasco-Parigi, I-11 o I-5 (I-BISE) con la quale il pilota Biseo e Paradisi insieme ad altre due velivoli effettuarono il volo transatlantico da Roma a Rio de Janeiro.

Kit di conversione Pavla - PAVU72058 - Savoia Marchetti S79C/T - Corsa e Transatlantico
Kit di conversione Pavla – PAVU72058 – Savoia Marchetti S79C/T – Corsa e Transatlantico

Il kit è composto da parti di resina, due parti trasparenti termoformati per la copertura del corpo superiore comprendente il pianale, le eliche e le decalcomanie per i suddetti aerei.

Contenuto del kit di conversione Pavla - PAVU72058
Contenuto del kit di conversione Pavla – PAVU72058

 

Gli interventi di conversione

Primo passo della conversione è la rimozione della gobba per la postazione delle mitragliatrici sulla parte superiore della fusoliera del S.79. La chiusura delle finestre e porte presente in entrambi i lati della fusoliera. Purtroppo le parti che si è proceduto a chiudere non hanno la riproduzione della struttura del rivestimento in tessuto, che va quindi ricreata.

Ora passiamo all’interno della fusoliera. Il kit di conversione comprende: il piano dell’abitacolo, il cruscotto, due seggiolini e la pedaliera.

Contenuto del kit di conversione Pavla - PAVU72058
Contenuto del kit di conversione Pavla – PAVU72058

Io ho preferito usare il pavimento del kit Italeri, mentre i sedili del kit Pavla in resina con cinture in rilievo. Le pareti laterali della cabina di pilotaggio già abbastanza dettagliati ma ho aggiunto rapidamente qualcosa.

La parete posteriore della cabina di guida deve essere accorciata in modo che successivamente si possa inserire la parte imbottita.

Dopo aver inserito la ruota posteriore, la fusoliera può essere unite. Al posto del pianale è stato inserito dal  basso una parte un plasticart da un millimetro.

Anche se vi è una corrispondenza della parte in resina nel kit di conversione, con polistirene funziona meglio.

Istruzioni del kit di conversione Pavla - PAVU72058
Istruzioni del kit di conversione Pavla – PAVU72058

 

La copertura termoformata

L’elemento trasparente termoformato che costituisce il coperchio superiore della fusoliera, è stato tagliato con attenzione adattandolo esattamente alla cavità.

Prima di inserirlo, ho dipinto di colore grigio chiaro tutte le aree interne dell’elemento termoformato che non sarebbero stati trasparenti, per eliminare eventuali future trasparenze, ho incollato poi il tutto con UHU-plus.

Solo sulla parte anteriore del tettuccio e dei finestrini ho usato la colla bianca prevenire eventuali incidenti adesive.

 

Ali e motori

Continuo con semiala inferiore che ha una gobba nel mezzo che ho rimosso con lime e carta abrasiva

Per evitare un buco in questa zona, ho applicato in questo punto dall’interno il Milliput. I Vani bombe sono state chiusi e i bordi sigillati.

Ho quindi inserito degli assi nello chassis e in tutta la parte superiore dell’ala. Ora le ali possono essere combinate con la fusoliera.

E’ importante prestare attenzione al corretto diedro. È molto basso in questo kit, e le ali vanno rastremate in modo che la parte superiore vista dalla parte anteriore sia esattamente diritta.

Ho visto modelli S.79 già avente una forma a V negativo delle ali, che ho voluto evitare in ogni caso.

Prima di inserire le ali ho eliminato un po del bordo delle dime di congiunzione, quindi una volta inserite, le ho fissate con gli elastici nella posizione corretta.

I motori nel kit sono semplici con un solo stelo della valvola nei cilindri.

Ma una ricerca mi ha rivelato che tutto va bene, perché l’Alfa Romeo 125 e 126 sono repliche su licenza i motori radiali Bristol Giove o Hercules.

La parte anteriore del coperchio motore è anche l’anello collettore di scarico.

Questa zona dovrebbe avere quindi anche uno scarico da verniciare.

Ho aggiunto ai motori due condotti di aspirazione e sei montanti sottili che dovrebbero fungere da supporto del cofano motore. Prima di istallare i motori è il momento di dipingere il modello.

 

La livrea

In primo luogo ho dipinto le aree bianche, in particolare il bordo dell’ala principale, dopo di che è stata la volta dell’area verde.

E’ importante determinare, sulla base dei disegni, i limiti di colore delle strisce bianche applicando le decal successivamente alle aree in bianco e rosso. La vernice rossa è stata applicata per ultima, mascherando di volta in volta le aree bianche e verdi con il nastro protettivo.

Istruzioni del kit di conversione Pavla - PAVU72058
Istruzioni del kit di conversione Pavla – PAVU72058

Il verde ha due parti Revell verde medio e una parte Revell verde scuro.

Il rosso è stato ottenuto mescolato l’80 per cento di Humbrol Rosso 19 e il 20 per cento Humbrol Rosso Ferrari 220.

Non sono sicuro che questi colori possano corrispondere agli originali o meno, non ho trovato fonti in merito, quindi mi sono orientato dai disegni e dal il mio gusto.

Resta da chiedersi se il pianale e la cabina di pilotaggio fosse rossa o verde;

Ho scelto verde perché la maggior parte sono di questo colore.

Le decalcomanie sono eccellenti, facili da lavorare e le decalcomanie bianche coprono abbastanza bene, anche su uno sfondo scuro. Peccato che i tre topi verdi sulla fusoliera sono purtroppo stampati troppo scuri, le foto originali sembrano molto più luminosi della vernice della fusoliera.

Le decal presenti nel kit di conversione Pavla - PAVU72058
Le decal presenti nel kit di conversione Pavla – PAVU72058

Per rendere più realistico il modello e dare brillantezza ho dato due strati di marabu-silk prima dell’installazione dei motori ed eliche.

 

Le operazioni finali

Alle carenature ho aggiunto gli scarichi resina dal kit di conversione.

Ora, finalmente, il gruppo motore è completo.

I pannelli del motore sono stati verniciati con Humbrol 27002 alluminio lucidato e la parte anteriore verniciata insieme ai tubi di scarico con una miscela di rame, ferro bruciato e nero opaco.

Mancano ancora controventature superiori degli stabilizzatori orizzontali, che non sono inclusi nel kit Italeri ne nel kit di conversione.

A differenza della versione di produzione che ne sono questi montanti sono di rinforzo di (o tensione?) ai piani di coda. Quindi, ho scaldato un pezzetto di sprue su una candela e lo assottigliato così da riprodurre i due montanti, quindi posizionati con colla sul modello e fissati.

La maggior difficoltà sono venute dall’assemblaggio dell’elica in resina. In primo luogo, ho praticato un buco alle spalle dello Spinner inserendo un filo di ottone da 1,5 millimetri come un asse. Un supporto casalingo ha facilito il montaggio delle pale dell’elica, che ho smussato fino ad aderire all’ogiva.

Tuttavia, ho dovuto costruire l’elica in senso inverso di rotazione, altrimenti le pale (viceversa dall’originale) avevano un verso crescente dall’interno verso esterno, che apparirebbe strano e in realtà non funzionerebbero.

Tra l’altro, l’elica del kit Italeri anche se hanno la direzione corretta, hanno le pale sono altrettanto sbagliate come la controparte resina stampata.

Dopo l’installazione finale dell’antenna dipolare, del tubi di Pitot e delle luci di posizione ho potuto finalmente sedermi felice e guardando il nuovo modello la cui costruzione è stata divertente dall’inizio alla fine e che questa è la cosa in più.

Savoia Marchetti S.79T - I-BISE - Conversione dal kit Italeri - Modello e foto di Jürgen Petersen
Savoia Marchetti S.79T – I-BISE – Conversione dal kit Italeri – Modello e foto di Jürgen Petersen

 

Il modello

Savoia Marchetti S.79T - I-BISE - Conversione dal kit Italeri - Modello e foto di Jürgen Petersen
Savoia Marchetti S.79T – I-BISE – Conversione dal kit Italeri – Modello e foto di Jürgen Petersen

 

Conversione dal kit Italeri del Savoia Marchetti S.79T - I-BISE - Modello e foto di Jürgen Petersen
Conversione dal kit Italeri del Savoia Marchetti S.79T – I-BISE – Modello e foto di Jürgen Petersen

 

Savoia Marchetti S.79T - I-BISE - Conversione dal kit Italeri - Modello e foto di Jürgen Petersen
Savoia Marchetti S.79T – I-BISE – Conversione dal kit Italeri – Modello e foto di Jürgen Petersen

 

Conversione dal kit Italeri del Savoia Marchetti S.79T - I-BISE - Modello e foto di Jürgen Petersen
Conversione dal kit Italeri del Savoia Marchetti S.79T – I-BISE – Modello e foto di Jürgen Petersen

 

Modellismoitalia

Nato a Catania nel 1964. Appassionato di Modellismo statico in particolare di soggetti italiani. Curo la mia passione dal lontano 1978.

Translate »
UA-96199414-1