Crea sito

IMAM Ro-43 – Airmodel – 1/72

L’IMAM Ro-43 – Airmodel – 1/72

Realizzazione dell’IMAM Ro-43 dal Kit Airmodel, scala 1/72

Traduzione dell’articolo di Carmel J Attard su sito Aircraft Resource Center (ARC Air). Modello, testo e foto di Carmel J Attard.

IMAM Ro-43 - Airmodel - 1/72 - Modello e foto di Carmel J. Attard
IMAM Ro-43 – Airmodel – 1/72 – Modello e foto di Carmel J. Attard

 

Il Kit

IMAM Ro-43 – Airmodel – 1/72 – Cod. AM-146 – Kit Vacuform con dettagli in resina e senza decalcomanie.

IMAM Ro-43 - Airmodel - 1/72 - Cod. AM-146
IMAM Ro-43 – Airmodel – 1/72 – Cod. AM-146

 

IMAM Ro-43 - Airmodel - 1/72 - Cod. AM-146
IMAM Ro-43 – Airmodel – 1/72 – Cod. AM-146

 

Il kit Airmodel del Ro-43 è stato il primo del suo tipo a comparire in scala di 1/72 oltre 20 anni fa. Recentemente tuttavia è stato rielaborato per includere parti in resina. Così facendo, Airmodel ha semplificato il compito di costruire tutte le parti complesse come sedili, supporti, eliche, motori e cablaggi, tubi di scarico, oggi tutte realizzate in resina.

Il Ro-43 era un idrovolante della Marina Navale da biposto degli anni 30. Aveva un singolo galleggiante posizionato in posizione centrale e altri due mini galleggianti alle estremità dell’ala inferiore.

Dal momento di entrata in servizio era facile vedere l’idrovolante italiano volare in molte aree del Mar Mediterraneo. Era il momento in cui il dittatore italiano Benito Mussolini si riferiva al Mar Mediterraneo come “il Mare Nostrum” che significava “il nostro mare”.

Tuttavia, questo era solo il suo modo di pensare, se non una dichiarazione propagandistica. L’unica volta che i miei antenati a Malta possono testimoniare di aver visto il Ro-43 a bordo delle navi o sulla nostra spiaggia fu quando la flotta italiana si arrese. Questo è accaduto quando le grandi incrociatori pesanti furono raccolti nella baia di San Pedro nel nord dell’isola di Malta sotto la scorta della Marina britannica in attesa del loro destino.

Il Modello IMAM Ro-43 della Airmodel

Il kit viene fornito in plastica bianca stampata in vacuform, morbida e ragionevolmente spessa e con un minimo di dettagli superficiali.

Non sono incluse decalcomanie, viene suggerito nella scheda di istruzioni che queste possono essere acquisite dalla Superscale, foglio 72-57.

Superscale - Foglio 72-57 - Regia Aeronautica - era fascista - Contrassegni in fusoliera e alari
Superscale – Foglio 72-57 – Regia Aeronautica – era fascista – Contrassegni in fusoliera e alari – Scala 1/72

Ci sono 28 pezzi in plastica vacuform per formare le metà della fusoliera, le parti delle ali e le differenti opzioni dei piani di coda, dato che sono incluse due diverse versioni di stabilizzatori e timone.

Ci sono anche 30 parti in resina e tre parti di acetato trasparente.

Il foglio di istruzioni di tre pagine fronteretro stampato in bianco e nero rivela quattro viste laterali con diversi schemi di colorazione da scegliere. Che di base sono fondamentalmente in argento con linee diagonali rosse ad alta visibilità sui piani principali.

E’ anche raffigurato è un disegno allargato dello stemma Sabaudo e un’altra del fascio littorio.

C’è anche un ingrandimento di quattro visualizzazioni del carrello da spiaggia e un disegno in scala 1/72 dell’aereo.

Questo è stato molto utile nel consentirti di eliminare la plastica in eccedenza e costruire il carrello di supporto dalla plastica in eccedenza che viene fornita con il kit.

Altri dettagli riportati sono il pannello strumenti, un disegno di sezione della fusoliera per aiutare a posizionare i seggiolini dell’equipaggio al posto giusto, il disegno e la foto della posizione dell’artigliere di poppa.

Sulla stessa pagina è disponibile un disegno a 3 viste del Ro-43 con le ali piegate per coloro che vogliono a costruire il proprio kit in questo formato e un disegno a tre viste dell’aereo stesso con le ali spiegate.

IMAM Ro-43 - Airmodel - 1/72 - Cod. AM-146
IMAM Ro-43 – Airmodel – 1/72 – Cod. AM-146

 

La costruzione del Kit

Il kit è di taglia piccola ed è forse ideale per coloro che non hanno mai fatto un kit vacuform.

Essendo plastica morbida, è stato facile produrre i bordi esatti utilizzando un taglierino affilato, ritracciando in seguito gli alettoni e gli elevatori. L’acetato trasparente è piuttosto spesso riproduce le due coperture del pozzetto e un taglio accurato hanno prodotto le forme desiderate delle parti anteriori e posteriori dell’abitacolo.

Pezzi tagliati del kit IMAM Ro-43 - Airmodel - 1/72 - Cod. AM-146
Pezzi tagliati del kit IMAM Ro-43 – Airmodel – 1/72 – Cod. AM-146

Come tutti i kit vacuform ovviamente non ci sono spine di posizionamento, ma le guide all’interno della linea di giunzione sono state aggiunte ricavandole dalla plastica in eccesso. L’ala superiore a gabbiano viene riprodotta in diversi pezzi, ma non è stato un compito difficile per produrre l’insieme completo, conforme ai piani di scala forniti. L’ala inferiore a gabbiano invertito e i piani di scala sono danno le indicazioni  di fissaggio nella giusta posizione. Collegando entrambe le ali alla fusoliera, si produce uno spazio sul bordo che deve essere riempito con il mastice.

 

Fase di montaggio del kit Pezzi tagliati del kit IMAM Ro-43 - Airmodel - 1/72 - Cod. AM-146
Fase di montaggio del kit Pezzi tagliati del kit IMAM Ro-43 – Airmodel – 1/72 – Cod. AM-146

 

Ho notato in questa fase, che la finestra in Perspex destinata ad adattarsi alla fusoliera laterale era piuttosto piccola rispetto l’apertura indicata. Ho trovato meglio ignorare del tutto questo problema  e andare avanti, fissando dei pezzi di plastica a forma di croce riempire i quattro spazi vuoti quadrati con Microscale Kristal Klear in un secondo momento.

Microscale Kristal Klear
Microscale Kristal Klear

Le parti complesse del kit sono forniti in resina. Queste sono stati scartavetrati in quanto non corrispondenti.

Montaggio finale

Ho usato i montanti Contrail, disponibili su Roll Models. Alla fine ho dettagliato la parte accessibile della cabina di pilotaggio e dell’pozzetto di tiro. In particolare sono stati aggiunti al pavimento della cabina di guida e intorno ai sedili in resina. La carenatura completa in resina  del  motore è stata accuratamente allineata con la fusoliera e assicurata con una goccia di colla Super. Il sostegno è stato lasciato fino alla fine. Alla fine stava ho applicato l’armamento, che è stato inserito in modo usuale utilizzando un filo di nylon invisibile passato attraverso piccoli fori prefissati.

Contrail wing struts
Contrail wing struts

 

Pittura e decalcomanie

Il lavoro di pittura non deve scoraggiare chiunque dal fare un modello accurato.

Il modo per iniziare è quello di mascherare l’area del tettuccio della cabina di pilotaggio e aerografare le ali in bianco semi-opaco.

Sull’ala quindi, sono stati aerografati due strati di finitura brillante rossa della Model Master.

Model Master - Transparent Red - Gloss
Model Master – Transparent Red – Gloss

Dopo aver lasciato asciugare, ho mascherato le strisce diagonali con la giusta larghezza del nastro adesivo. A proposito, c’erano variazioni nei disegni diagonali, alcuni sono più stretti e più frequenti mentre altri sono più ampi e meno frequenti.

La riproduzione corretta è altamente raccomandata per avere alla fine un modello autenticamente rifinito.

La metà inferiore dei galleggianti è stata aerografata in nero opaco per simulare la vernice a base di bitume anti-corrosione presente in tutti gli idrovolanti italiani in quanto era un modo efficace per proteggere le strutture in lega di alluminio dei galleggianti dalla corrosione dell’acqua di mare. Successivamente i galleggianti sono stati mascherati.

Il kit è stato infine aerografato in una tonalità di argento per simulare l’alluminio anodizzato, in quanto l’aereo riprodotto operava nelle acque del Mediterraneo. Ho trovato meglio mescolare l’argento con alcune gocce di bianco e raddoppiare le gocce di vernice satinata chiara e diluita con acquaragia e aerografato utilizzando l’ugello XF fine Badger. Ho usato i contrassegni per il kit da varie fonti trovate nella mia scatola di decalcomanie.

In fine al modello Ro-43 è stata data una finitura di vernice satinata chiara e posto sul carrello di sosta.

IMAM Ro-43 - Airmodel - 1/72 - Modello e foto di Carmel J. Attard
IMAM Ro-43 – Airmodel – 1/72 – Modello e foto di Carmel J. Attard

 

Conclusioni

Ancora una volta, questo è stato un kit vacuform che mi è piaciuto costruire e devo dire che non è stato un lavoro semplice se ho una certa  familiarità con la creazione di biplani e certamente non può essere consigliato per il modellista principiante.

Si tratta di un kit che richiedere molta cura e attenzione, ma il risultato ne vale la pena, sia come replica di un velivolo che ha avuto un posto fermo nella storia dell’aviazione sia come modello di per sé. Si raccomanda ai modellisti con un interesse nel periodo degli anni iniziali della guerra.

Carmel J. Attard

 

Le Foto

IMAM Ro-43 – Airmodel – 1/72 – Modello e foto di Carmel J. Attard

IMAM Ro-43 - Airmodel - 1/72 - Modello e foto di Carmel J. Attard

 

IMAM Ro-43 - Airmodel - 1/72 - Modello e foto di Carmel J. Attard

 

IMAM Ro-43 - Airmodel - 1/72 - Modello e foto di Carmel J. Attard

 

IMAM Ro-43 - Airmodel - 1/72 - Modello e foto di Carmel J. Attard

 

IMAM Ro-43 - Airmodel - 1/72 - Modello e foto di Carmel J. Attard

 

IMAM Ro-43 - Airmodel - 1/72 - Modello e foto di Carmel J. Attard

 

IMAM Ro-43 - Airmodel - 1/72 - Modello e foto di Carmel J. Attard

 

L’articolo originale al seguente link: 1/72 Airmodel of Germany IMAM Ro.43

Modellismoitalia

Nato a Catania nel 1964. Appassionato di Modellismo statico in particolare di soggetti italiani. Curo la mia passione dal lontano 1978.

Translate »
UA-96199414-1