Crea sito

Carro Armato Leggero Fiat-Ansaldo L6/40 – Italeri – 1/35

Il Carro Leggero dei Lancieri di Novara

Italeri – Carro Armato L6/40 – Scala 1/35

Carro Armato L6/40 - Italeri - 1/35 - Modello e Foto di Jack Geratic
Carro Armato L6/40 – Italeri – 1/35 – Modello e Foto di Jack Geratic

La Storia

Carro Armato Leggero Fiat-Ansaldo L6/40.

Il prototipo dell’L6/40 fu completato nel 1938, e l’anno successivo fu pronto il modello di serie.

Lo scafo era basato su quello del precedente L3/33, ed il nuovo mezzo era propulso da un motore SPA 18D da 70cv, che dava una velocità di 42Km/h.

L’armamento consisteva in un cannone Breda da 20mm con una mitragliatrice coassiale; la corazzatura variava da 8 a 30mm.

Nonostante si potesse considerare obsoleto già al momento della nascita, fu impiegato in Africa, in Russia, nei Balcani ed in Italia; molti furono catturati dai tedeschi dopo l’armistizio, ed impiegati direttamente o forniti alla Repubblica Sociale Italiana.

Una buona fonte di informazione su questo piccolo veicolo è l’opuscolo a corredo del kit Italeri, in cui da notizia di circa 450 veicoli costruiti entro il settembre 1943.

(Fonte Italeri)

Carro Armato Fiat-Ansaldo L6/40 - Italeri - scala 1/35 - No. 6469

 

Il Kit

Carro Armato Fiat-Ansaldo L6/40 – Italeri  – scala 1/35 – No. 6469

Carro Armato Fiat-Ansaldo L6/40 - Italeri - scala 1/35 - No. 6469
Carro Armato Fiat-Ansaldo L6/40 – Italeri – scala 1/35 – No. 6469

 

257 parti (243 in stirene colore marrone chiaro, 12 fotoincisione in ottone, 2 plastica trasparente) più 48 pagine di storia e istruzioni per il modellista

Pro: Primo kit di questo veicolo in questa scala in stirene. Particolari interni utili perché è facile da aprire per mostrare i dettagli.

Contro: I collegamenti dei cingoli sono molto piccoli e necessitano di molta cura per rimuoverli dallo sprue. Nessun motore.

Altamente consigliato per i fan dei mezzi italiani in Nord Africa durante la seconda guerra mondiale.

 

Una prima impressione

Il Kit è molto bel realizzato e non può mancare nelle collezioni degli appassionati di carri italiani della seconda guerra mondiale. Nel Kit sono presenti dettagli per l’interno della cabina di guida anteriore, della torretta e i portelloni del vano motore sono pezzi separati, anche se nel kit non è presente il motore.

Il dettaglio dello stampo è superiore rispetto allo standard di alcuni Kit Italeri, ci sono addirittura i dettagli dei rivetti nella parte interna della torretta.

La maggior parte degli spinotti di unione alla sprue sono posizionati in punti non importanti dei pazzi e quindi non sono un problema. Alcune parti, come il cannone da 20 mm. non sono particolarmente dettagliate, quindi sono suscettibili di miglioramenti o sostituzioni.

I cingoli, per collegamento e lunghezza, sono molto piccoli e stretti. Inoltre necessita di particolare attenzione la separazione dei pezzi dallo spue, in quanto gli spinotti si trovano al centro e non a la loro estremità rendendo difficile ottenere un taglio pulito. Va inoltre speso del tempo per ripulire i singoli pazzi al fine di ottenere un collegamento efficace tra i vari pezzi dei cingoli.

 

Le opzioni realizzative

Il Kit prevede la possibile realizzazione di cinque diverse opzioni di finitura:

  • 31 ° reggimento meccanizzato, Balcani, settembre 1943;
  • 31 ° reggimento meccanizzato, giugno 1943;
  • Lancieri di Novara, Nord Africa 1942;
  • 67 ° Battaglione Bersaglieri, Russia 1942;
  • Reparto tedesco anti-partigiani, Balcani 1944.

Carro Armato Fiat-Ansaldo L6/40 - Italeri - scala 1/35 - No. 6469

 

Il Kit nel complesso è ben fatto e le referenze e istruzioni del montaggio contenute nell’opuscolo a corredo permettono di realizzare un ottimo modello da scatola.

 

Il contenuto della scatola

A  – 47 Parti – Scafo inferiore e dettagli

Carro Armato Fiat-Ansaldo L6/40 - Italeri - scala 1/35 - No. 6469

 

B – 81 pezzi x 2 – Sospensione e Cingoli

Carro Armato Fiat-Ansaldo L6/40 - Italeri - scala 1/35 - No. 6469

C – 10 pezzi – Scafo superiore e dettagli

Carro Armato Fiat-Ansaldo L6/40 - Italeri - scala 1/35 - No. 6469

D – 8 pezzi – Torretta

Carro Armato Fiat-Ansaldo L6/40 - Italeri - scala 1/35 - No. 6469

E – 16 pezzi – Interni e mitragliatrici della torretta

Carro Armato Fiat-Ansaldo L6/40 - Italeri - scala 1/35 - No. 6469

CL – 2 pezzi – Lenti fari trasparenti

PH – 12 pezzi – Fotoincisione in ottone

Carro Armato Fiat-Ansaldo L6/40 - Italeri - scala 1/35 - No. 6469

 

La realizzazione di Jack Geratic

Tre le opzioni proposte dal Kit Italeri, ho scelto di realizzare la versione in uso ai Lancieri di Novara.

Una delle prime unità equipaggiate con il Carro Leggero L6/40 fu il Reggimento di Cavalleria dei Lancieri di Novara. Solo terzo battaglione opererà in Nord Africa, mentre gli altri due furono inviati in Russia.

Durante le battaglie di Gazala del 1942, era composto da due compagnie, con un totale di 33 carri armati.

Successivamente l’unità fu riconvertita ed assegnata alla Divisione Corazzata Ariete, ma ancora trasferita alla Divisone Corazzata Littorio come era stato originariamente previsto.

Al Kit di base ho aggiunto alcuni dettagli in resina e accessori fotoincisi, insieme ai cingoli metallici della Friul. Ho anche sostituito / aggiunto un certo numero di rivetti in resina.

 

Foto di Jack Geratic
Foto di Jack Geratic

In particolare ho usato:

Dettagli e fotoincisioni della Royal Model – Carro armato L6/40 – N. 595

Royal Model – Carro armato L6/40 – N. 595

 

Sacchi, teli, zaini e taniche della Royal Model – Carro armato L6/40 – N. 565

Royal Model – Carro armato L6/40 – N. 565

 

Cingoli metallici della Friulmodel Carro armato L/6 – Semovente 47/32 (L40) – Cod. ATL-95

riulmodel Carro armato L/6 – Semovente 47/32 (L40) – Cod. ATL-95

 

riulmodel Carro armato L/6 – Semovente 47/32 (L40) – Cod. ATL-95

 

Rivetti in resina della MasterClub Cod. MC435094

MasterClub Cod. MC435094

 

MasterClub Cod. MC435094

 

Dettagli e fotoincisioni della Voyager Model – Carro armato L6/40 – PE35214

Dettagli e fotoincisioni della Voyager Model – Carro armato L6/40 – PE35214

 

 

Dettagli e fotoincisioni della Voyager Model – Carro armato L6/40 – PE35214

 

Cannone 20 mm. della Jordi Rubio – JDR-TG72 Breda 20mm

Cannone 20 mm. della Jordi Rubio - JDR-TG72 Breda 20mm

 

Informazioni e le referenze

Le informazioni e le referenze sono state ottenute, oltre che dall’opuscolo a corredo del kit, dai seguenti volumi e pubblicazioni:

Foto di Jack Geratic
Foto di Jack Geratic

 

Italian Medium Tank 1939-45 – New Vanguard – Filippo Cappellano, Pier Paolo Battistelli, Richard Chasemore

Italian Medium Tank 1939-45 – New Vanguard - Filippo Cappellano, Pier Paolo Battistelli, Richard Chasemore
Il volume Italian Medium Tank 1939-45 – New Vanguard – Filippo Cappellano, Pier Paolo Battistelli, Richard Chasemore

 

Italian Light Tanks 1939-45 – New Vanguard – Filippo Cappellano, Pier Paolo Battistelli, Richard Chasemore

Italian Light Tanks 1939-45 – New Vanguard - Filippo Cappellano, Pier Paolo Battistelli, Richard Chasemore
Italian Light Tanks 1939-45 – New Vanguard – Filippo Cappellano, Pier Paolo Battistelli, Richard Chasemore

 

Tank Power Vol. CII – No. 349: M 11-39/13-40 M 14/41/15-42 – Wydawnictwo Militaria

Tank Power Vol. CII - No. 349: M 11-39/13-40 M 14/41/15-42 - Wydawnictwo Militaria
Volume Tank Power Vol. CII – No. 349: M 11-39/13-40 M 14/41/15-42 – Wydawnictwo Militaria

 

Tank Power Vol. LXXXIX – No. 330: C.V. 33/35 – Wydawnictwo Militaria

Tank Power Vol. LXXXIX - No. 330: C.V. 33/35 - Wydawnictwo Militaria
Tank Power Vol. LXXXIX – No. 330: C.V. 33/35 – Wydawnictwo Militaria

 

Italian Armored Vehicles of World War Two – Squadron/Signal Publications – Armor Specials series (6089) –  Nicola Pignato

Italian Armored Vehicles of World War Two – Squadron/Signal Publications – Armor Specials series (6089) - Nicola Pignato
Volume Italian Armored Vehicles of World War Two – Squadron/Signal Publications – Armor Specials series (6089) – Nicola Pignato

 

Italian Medium Tanks in action – Armor – N. 39 Nicola – Squadron/Signal Publications – Pignato, Andrew Probert, Richard Hudson, Don Greer

Italian Medium Tanks in action - Armor - N. 39 Nicola – Squadron/Signal Publications – Pignato, Andrew Probert, Richard Hudson, Don Greer
Italian Medium Tanks in action – Armor – N. 39 Nicola – Squadron/Signal Publications – Pignato, Andrew Probert, Richard Hudson, Don Greer

 

Photo File – Autoblindo AB-41 and AB-43 – Auriga Publishing International – Alessandro Bruschi

Photo File - Autoblindo AB-41 and AB-43 - Auriga Publishing International - Alessandro Bruschi
Volume Photo File – Autoblindo AB-41 and AB-43 – Auriga Publishing International – Alessandro Bruschi

 

Photo File Large 2 – Light Tank L3-33/35/38 & L6/Semovente L40 – Auriga Publishing International

Photo File Large 2 - Light Tank L3-33/35/38 & L6/Semovente L40 - Auriga Publishing International
Photo File Large 2 – Light Tank L3-33/35/38 & L6/Semovente L40 – Auriga Publishing International

Il montaggio step by step

La prima fase costruttiva ha riguardato lo scafo inferiore, con l’inserimento dei bulloni e la finitura del vano equipaggio e guida. Si è provveduto a dettagliare e colorare gli interni. Dopo aver chiuso lo scafo con le parti superiore si proceduto ad aprire una guida tra la paratia laterale e il cofano anteriore per l’inserimento dei parafanghi della Voyager Model.

Modello e Foto di Jack Geratic
Modello e Foto di Jack Geratic

 

Quindi ho allungato in bordo destro del cofano motore posteriore al fine di farlo collimare bene con la paratia destra. Ho provveduto a montare anche i supporti con i relativi bulloni.

Modello e Foto di Jack Geratic
Modello e Foto di Jack Geratic

 

Ho continuato inserendo i dettagli fotoincisi e in resina a completamento dello scafo.

Modello e Foto di Jack Geratic
Modello e Foto di Jack Geratic

 

Modello e Foto di Jack Geratic
Il Modello e la Foto di Jack Geratic

 

La torretta ha veramente cattivo aspetto, molto anemica e manca di alcuni dettagli, quali i bulloni sui lati e sulla parte frontale.

Modello e Foto di Jack Geratic
Modello e Foto di Jack Geratic

 

Ho sostituito anche la maggior parte di quelli dello scafo superiore, anche se quelli posti dietro i sacchi non sarebbero importanti.

Modello e Foto di Jack Geratic
Modello e Foto di Jack Geratic

 

Modello e Foto di Jack Geratic
Il Modello e la Foto di Jack Geratic

 

Modello e Foto di Jack Geratic
Il Modello e la Foto di Jack Geratic

 

Il silenziatore è stato sostituito con quello in resina della Royal Model.

Modello e Foto di Jack Geratic
Modello e Foto di Jack Geratic

 

 

La colorazione

Dopo aver inserito la torretta nel proprio alloggiamento sono passato alla verniciatura dello scafo. I colori utilizzati in questa fase sono gli acrilici della Lifecolor Giallo Sabbia Scuro (UA218) e Giallo Sabbia Chiaro (UA217)

Referenze colore FS

 

Modello e Foto di Jack Geratic
Modello e Foto di Jack Geratic

 

Quindi, ho provveduto a posizionare le decals

Modello e Foto di Jack Geratic
Modello e Foto di Jack Geratic

 

Modello e Foto di Jack Geratic
Modello e Foto di Jack Geratic

 

Quindi ultimato i lavaggi e l’invecchiamento. Ho posizionato i sacchi, i teli e le taniche, quindi ho provveduto a posizionare sui fari anteriori le relative lenti.

Modello e Foto di Jack Geratic
Modello e Foto di Jack Geratic

 

Modello e Foto di Jack Geratic
Modello e Foto di Jack Geratic

 

Italeri fornisce le lenti del faro pre-forato su un piccolo foglio di acetato.

Usando un coltello preciso, ho taglio leggermente la parte posteriore per creare le linee. Ho usato il Future Clear per fissarle. Questo dà abbastanza tempo per orientarli correttamente, senza nessuna preoccupazione su una possibile opacizzazione.

Ho quindi inserito i carrelli e le ruote di trascinamento e i relativi cingoli.

Modello e Foto di Jack Geratic
Modello e Foto di Jack Geratic

 

Il Modello Finito

Modello e Foto di Jack Geratic
Modello e Foto di Jack Geratic

 

Modello e Foto di Jack Geratic
Il Modello e le Foto di Jack Geratic

 

La colorazione de figurini

I figurini sono di due diversi produttori:

Italian & German Traffic Mouvers – North Africa – Model Victoria – Scala 1:35 Cod.4064

Italian & German Traffic Mouvers - North Africa - Model Victoria - Scala 1:35 Cod.4064
Italian & German Traffic Mouvers – North Africa – Model Victoria – Scala 1:35 Cod.4064

 

WWII Italian AFV Officer – Resina – 1/35 – Alpine Miniatures – Cod.35123

WWII Italian AFV Officer – Resina – 1/35 – Alpine Miniatures – Cod.35123
WWII Italian AFV Officer – Resina – 1/35 – Alpine Miniatures – Cod.35123

 

Modello e Foto di Jack Geratic
Foto di Jack Geratic

 

Tra le prime operazioni effettuare, ho modellato gli occhi in posizione aperta e più rispondenti alla realtà.

Modello e Foto di Jack Geratic
Modello e Foto di Jack Geratic

La colorazione dei figurini

Per il colore della divisa, ho usato l’acrilico Brown Sand della Vallejo n. 70.876, ma quando questo è finito, sono stato costretto a mescolare il Green Ocher n.70.914 e il Red Leather n.70.818 sempre acrilici della Vallejo. Non riesco a ricordare le percentuali esatte, ma probabilmente in maggiore percentuale l’ocra, assomiglia a un colore marrone-rossiccio medio-scuro.

Una volta che il colore di base è asciutto, verifico il risultato, aggiungendo successivamente strati di tonalità più chiare, fino ad ottenere il risultato voluto. Questa include la miscelazione del mix base di cui sopra, con il Medium Fleshtone n.70.860 e il Basic Fleshtone n.70.815 anche questi acrilici Vallejo.

Alla fine ho riprodotto manualmente le mostrine dell’ufficiale in quanto le decal non davano un risultato realistico.

Per riprodurre le parti rossicce dei figurini, come le guance, ho usato come base il Basic Red. In questo caso avevo a disposizione un flacone di Napoleonic Red n. NAC-34 della Andrea Color. Anche questo è stato mescolato un po con i colori carne di cui sopra.

Ho usato molto poco marrone scuro esclusivamente per le aree in ombra. Mi affidato principalmente su un lavaggio scuro finale per evidenziarne l’insieme. Vallejo ha un lavaggio dedicato ai figurini, il Fleshtone Shade Wash n.73.204. Prima che si asciuga completamente, sono andato ad evidenziare alcune aree diradando o assorbendo alcuni degli eccessi con il pennello.

Infine ho eseguito un ultimo stato uniforme. Una volta attaccati alla base, ho simulato una barba incolta e impolverata applicando una polvere nera con un pennello mormido.

Modello e Foto di Jack Geratic
Modello e Foto di Jack Geratic

 

Modello e Foto di Jack Geratic
Il Modello e la Foto di Jack Geratic

 

Il Diorama Carro Armato L6/40 dei Lancieri di Novara

Modelli e foto realizzati da Jack Geratic

Carro Armato L6/40 - Italeri - 1/35 - Modello e Foto di Jack Geratic

 

Carro Armato L6/40 - Italeri - 1/35 - Modello e Foto di Jack Geratic

 

Carro Armato L6/40 - Italeri - 1/35 - Modello e Foto di Jack Geratic

 

Carro Armato L6/40 - Italeri - 1/35 - Modello e Foto di Jack Geratic

 

Carro Armato L6/40 - Italeri - 1/35 - Modello e Foto di Jack Geratic

 

Carro Armato L6/40 - Italeri - 1/35 - Modello e Foto di Jack Geratic

 

Carro Armato L6/40 - Italeri - 1/35 - Modello e Foto di Jack Geratic

 

Carro Armato L6/40 - Italeri - 1/35 - Modello e Foto di Jack Geratic

Modellismoitalia

Nato a Catania nel 1964. Appassionato di Modellismo statico in particolare di soggetti italiani. Curo la mia passione dal lontano 1978.

Translate »
UA-96199414-1