Adattamento del Kit Airfix S.79 1/72 alla versione S.79C

Adattamento del Kit Airfix S.79 1/72 alla versione S.79C Istres – Damasco – Parigi

Adattamento del Kit Airfix S.79 1/72 alla versione Savoia-Marchetti S.79C – Corsa Istres – Damasco – Parigi – I-ROTR (piloti Rovis – Trimboli)

Modello dell'S.79C - Adattamento del Kit Airfix S.79 in 1/72 - Modello e foto di Gabriel Stern
Modello dell’S.79C – Adattamento del Kit Airfix S.79 in 1/72 – Modello e foto di Gabriel Stern

Traduzione dell’articolo “Airfix S.79 adaptation to racer” di Gabriel Stern. Modello, foto e testo di Gabriel Stern. Articolo originale al seguente link: Airfix S.79 adaptation to racer

Kit Airfix – N. 04007 – 1/72 – Savoia-Marchetti SM.79
Kit Airfix – N. 04007 – 1/72 – Savoia-Marchetti SM.79

Ecco l’adattamento del venerabile Airfix S.79 nel racer I-ROTR che ha partecipato alla competizione Istres-Damasco-Parigi.

Prima di procedere vorrei fare un commento correlato all’hobby. Molto spesso esprimo la mia insoddisfazione quando un venditore, un produttore, un fornitore o un altro non è all’altezza.

Cerco anche di mettere in evidenza tutte le novità, un buon servizio o un bel prodotto di cui mi sto occupando.

Durante il lavoro con entrambi i modelli S.79 la mia aeropenna Testors è andata subito un “panne”, quindi mi sono rivolto al produttore, e devo dire che Testors (ora parte di Rust-Oleum) ha offerto un servizio clienti davvero notevole. Grazie, e ben testati.

Questo “adattamento” (in quanto non si qualifica come conversione) è destinato ad essere una costruzione abbastanza semplice per incoraggiare modellisti ad avventurarsi oltre i confini limitanti della modellazione da scatola.

Ancora una volta il mio principale riferimento è “Archivi perduti di Paolo Miana – La storia pittorica di SIAI – Capitolo I – Sorci Verdi”.

Lost archivies di Paolo Miana - Sorci Verdi
Lost archivies di Paolo Miana – Sorci Verdi

Posso dire che, sebbene il libro copri magnificamente la versione Corsa notevolmente modificata, non è stato trovato molto materiale negli archivi di ricerca del signor Miana su questa particolare macchina “gobbo”, che era solo un’unità di linea produzione, adattata frettolosamente con la gobba per colmare una lacuna.

Pertanto possiamo solo vedere l’esterno, e da qui dedurre alcune cose.

Questa macchina è stata pressata nella gara poiché altri aerei italiani non erano pronti in tempo.

La “conversione” poi non ha effettivamente modificato l’aereo tanto profondamente quanto era il caso della versione Corsa (che ho appena costruito dal kit Italeri) e consisteva solamente nella rimozione dell’armamento (o è stato tenuto nascosto per motivi di segretezza), la soppressione della posizione ventrale e l’aggiunta di serbatoi supplementari di carburante.

Pertanto questo è un aspetto semplice che la maggior parte dei modellisti può realizzare con il minimo sforzo e poche modifiche, poiché il gobba della fusoliera non deve essere rimosso.

Perché il Kit Airfix?

Perché sto usando il kit Airfix anziché l’Italeri di altissimo livello?

Beh, il mio buon amico e il malvagio Genius Sönke Schulz mi ha mandato questo modello come un dono.

Perché, richiederselo? Beh, dal momento che il “Marzapane maligno” (vive a Lübeck), collega con cura alcune parti che non dovrebbero essere incollate fino a una fase successiva.

In questo caso le due semiali, che non riuscendo più a montare gli alettoni e le parti per il carrello di atterraggio.

Ha anche incollato le metà dello stabilizzatore, non riuscendo ancora una volta a montare gli ascensori.

Oltre a ciò ha perso anche molte parti trasparenti, ma fortunatamente non il parabrezza.

Poi ha inviato il kit e ora è seduto mentre accarezza Helga (non chiedere) e ride (sapete di cosa parlo “mwehehehe, mwahahahahah .. “) mentre io lotta per affrontare questi problemi.

In una nota più seria, ripeto che questo adattamento si può fare anche con il kit Italeri, ma se capita di avere un Airfix S.79, questa potrebbe essere la possibilità di giocare un po senza la pressione di guastare un buon kit e poter imparare un paio di cose e ottenere un modello colorato, attraente, d’uso civile e insolito.

L’adattamento passo passo

Iniziamo gettando via qualsiasi cosa militare nel kit. Quindi elimina la posizione dorsale “aperta” che è una parte alternativa.

Successivamente dovremmo riempire il foro sotto la fusoliera per mancanza della posizione ventrale, tracciando semplicemente la forma su una plastic-card, quindi taglieremo la parte, la incolleremo e applicheremo un po di mastice e lisceremo con carta abrasiva. Abbastanza facile.

I dettagli del processo sano descritti di seguito nel solito modo.

Il kit ricevuto da Zoenke

Il kit ricevuto da Zoenke, il Genio Malvagio:
Il kit ricevuto da Zoenke, il Genio Malvagio

 

Alcuni lavori sulle parti (metà ruota incollati, alcune aperture fusoliera tranciati, interni parzialmente completate, pulizia generale)
Alcuni lavori sulle parti (metà ruota incollati, alcune aperture fusoliera tranciati, interni parzialmente completate, pulizia generale)

 

Pittura di alcuni componenti
Pittura di alcuni componenti

 

Agli interni sono dati alcuni dettagli. Ho usato la decalcomania Italeri per il pannello strumenti
Agli interni sono dati alcuni dettagli. Ho usato la decalcomania Italeri per il pannello strumenti

 

Kit Airfix S.79
Agli interni sono dati alcuni dettagli. Ho usato la decalcomania Italeri per il pannello strumenti

 

L'interno è incollato ad un lato della fusoliera. Inoltre vengono eliminate alcune aperture
L’interno è incollato ad un lato della fusoliera. Inoltre vengono eliminate alcune aperture

 

Questa è l'unica "autocostruzione" che dovrai fare. Tenendo premuto un foglio di carta, strofina contro le due metà della fusoliera unite per ottenere un modello del buco lasciato dall’eliminazione della postazione ventrale
Questa è l’unica “autocostruzione” che dovrai fare. Tenendo premuto un foglio di carta, strofina contro le due metà della fusoliera unite per ottenere un modello del buco lasciato dall’eliminazione della postazione ventrale

 

La carta verrà tagliata e trasferita su uno strato di stirene dello stesso spessore del pavimento della fusoliera (in questo caso si può utilizzare una rimanenza un kit vac-form, o si acquista un foglio di stirene)
La carta verrà tagliata e trasferita su uno strato di stirene dello stesso spessore del pavimento della fusoliera (in questo caso si può utilizzare una rimanenza un kit vac-form, o si acquista un foglio di stirene)

 

Si aggiungono delle linguette all'interno della fusoliera, per impedire che la parte cada dentro
Si aggiungono delle linguette all’interno della fusoliera, per impedire che la parte cada dentro

 

Ora è più chiaro che cosa di cosa parliamo
Ora è più chiaro che cosa di cosa parliamo

 

La parte in plastica va scartavetrata fino ad ottenere una buona vestibilità. Lo stucco e la levigatura dovrebbero fare il resto. Potete anche vedere dove sono le chiavi di siluro, quei quattro solchi. Meglio riempirli anche con stirolo di scarto
La parte in plastica va scartavetrata fino ad ottenere una buona vestibilità. Lo stucco e la levigatura dovrebbero fare il resto. Potete anche vedere dove sono le chiavi di siluro, quei quattro solchi. Meglio riempirli anche con stirolo di scarto

 

I motori del kit sono generici. Sono non dettagliati e sdeludenti, quindi penso di ordinare un trio di Gnome-Rhone K.14 / Piaggio P.XI
I motori del kit sono generici. Sono non dettagliati e deludenti, quindi penso di ordinare un trio di Gnome-Rhone K.14 / Piaggio P.XI

Ora incolliamo insieme le metà della fusoliera. Non dimenticare di mettere la ruota di coda, che viene mantenuta in posizione dai lati.

Il kit Airfix

Il kit Airfix ora inizia a mostrare il suo volto, la forma è molto deludente e imprecisa.

Ancora una volta, se hai già questo kit, questo è un buon esercizio di una conversione senza stress e per esercitarsi a correggere.

Se non hai il kit Airfix, non comprarlo, a qualsiasi prezzo, prendi quello Italeri, che è molto superiore in tutti i sensi

Come si osserva nei punti foto sulle ali e sugli alettoni devono essere riempiti a causa di fori di lavaggio o di irregolarità di stampi. Un vecchio kit veramente grezzo
Come si osserva nei punti foto sulle ali e sugli alettoni devono essere riempiti a causa di fori di lavaggio o di irregolarità di stampi. Un vecchio kit veramente grezzo

 

Molte rientranze sono riempite di stirene
Molte rientranze sono riempite di stirene

 

Un esempio dell'adattamento del kit (o delle sue imprecisioni)
Un esempio dell’adattamento del kit (o delle sue imprecisioni)

 

Solo alcuni miglioramenti aggiunti, dal momento che il livello complessivo del kit non è dettagliato. In questo caso il meccanismo che utilizza la linguetta trim, presente sul kit Italeri ma assente in Airfix
Solo alcuni miglioramenti aggiunti, dal momento che il livello complessivo del kit non è dettagliato. In questo caso il meccanismo che utilizza la linguetta trim, presente sul kit Italeri ma assente in Airfix

 

Un sacco di stucco e levigatura (coprire le parti trasparenti)
Un sacco di stucco e levigatura (coprire le parti trasparenti)

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

 

 

Kit Airfix S.79

 

Il diedro

Pericolo, Will Robinson! Se solo incollate le ali alla fusoliera come sono, ottieni un diedro 0 o un leggero negativo. Bruttissimo.

Dovresti spianare le labbra inferiori dei degli innesti alari come mostrato, per ottenere il giusto diedro e poi colmare il divario con Milliput o simili. Tutto bene, non ti preoccupare, stai imparando e questo è un kit perfetto. Si noti anche un'applicazione aggiuntiva di mastice, ancora da scartavetrare
Dovresti spianare le labbra inferiori dei degli innesti alari come mostrato, per ottenere il giusto diedro e poi colmare il divario con Milliput o simili. Tutto bene, non ti preoccupare, stai imparando e questo è un kit perfetto. Si noti anche un’applicazione aggiuntiva di mastice, ancora da scartavetrare

 

Spessori
Spessori

 

Giusto diedro ottenuto
Giusto diedro ottenuto

 

Il Milliput viene inserito nelle fessure
Il Milliput viene inserito nelle fessure

 

I ritocchi con stucco bianco continuano nelle piccole aree. Questo è un compito noioso e che sembra non finire mai, ma è importante per una bella finitura del modello
I ritocchi con stucco bianco continuano nelle piccole aree. Questo è un compito noioso e che sembra non finire mai, ma è importante per una bella finitura del modello

 

Stabilizzatori e tettoia in posizione. L’aereo più piccolo è un NIAI Fanera 2, che può trasportare pilota e quattro passeggeri!
Stabilizzatori e tettoia in posizione. L’aereo più piccolo è un NIAI Fanera 2, che può trasportare pilota e quattro passeggeri!

 

Primer applicato
Primer applicato

 

Kit Airfix S.79

 

 

Confronto con il kit Italeri allo stesso stadio di avanzamento
Confronto con il kit Italeri allo stesso stadio di avanzamento

 

Il primer ha rivelato le aree che richiedevano un'attenzione maggiore
Il primer ha rivelato le aree che richiedevano un’attenzione maggiore

 

Kit Airfix S.79

 

 

Nel kit Airfix mancano i collegamenti dei lembi, per cui ne sono stati fabbricati quattro, ognuno composto da tre parti
Nel kit Airfix mancano i collegamenti dei lembi, per cui ne sono stati fabbricati quattro, ognuno composto da tre parti

 

Kit Airfix S.79

 

Nel kit Airfix mancano le prese per i radiatori dell'olio sul bordo d'attacco, per cui sono stati realizzati
Nel kit Airfix mancano le prese per i radiatori dell’olio sul bordo d’attacco, per cui sono stati realizzati

 

Due supporti aerodinamici che vanno dai timoni alla deriva sono realizzati in materiale plastico estruso profilato
Due supporti aerodinamici che vanno dai timoni alla deriva sono realizzati in materiale plastico estruso profilato

 

Kit Airfix S.79

 

La ventola del serbatoio di combustibile che si trova sulla parte superiore della fusoliera è facilmente realizzata
La ventola del serbatoio di combustibile che si trova sulla parte superiore della fusoliera è facilmente realizzata

 

Gli elevatori, gli alettoni e lo scarico del serbatoio sono incollati
Gli elevatori, gli alettoni e lo scarico del serbatoio sono incollati

 

Le cappottature sono state bloccati in posizione attraverso un anello, in realtà è una soluzione mal concepita, poiché nella realtà impedirebbe il flusso d'aria
Le cappottature sono state bloccati in posizione attraverso un anello, in realtà è una soluzione mal concepita, poiché nella realtà impedirebbe il flusso d’aria

 

Kit Airfix S.79

 

Dagli anelli vengono tagliati piccoli tratti e incollati alle gondole nei posti giusti per servire come guide
Dagli anelli vengono tagliati piccoli tratti e incollati alle gondole nei posti giusti per servire come guide

 

Dagli anelli vengono tagliati piccoli tratti e incollati alle gondole nei posti giusti per servire come guide

I motori Engines & Things

I motori alternativi e più precisi sono stati acquistati da Engines & Things
I motori alternativi e più precisi sono stati acquistati da Engines & Things

 

Il primo strato di vernice è vernice bianca lucida applicata per servire la base agli altri colori. Non dimenticare le porte del vano carrello
Il primo strato di vernice è vernice bianca lucida applicata per servire la base agli altri colori. Non dimenticare le porte del vano carrello

 

I motori Engine & Things sono stati preparati. Sono un'alternativa a prezzi accessibili ai kit troppo generici. Hanno anche una sezione anteriore accessoriata e modellata, così come la posizione delle prese nella parte posteriore
I motori Engine & Things sono stati preparati. Sono un’alternativa a prezzi accessibili ai kit troppo generici. Hanno anche una sezione anteriore accessoriata e modellata, così come la posizione delle prese nella parte posteriore

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

 

La mascheratura e la verniciatura

Una vernice di alluminio viene spruzzata su alcune zone della fusoliera. Altre sfumature di alluminio vengono applicate a parti di ricambio, accessori, ecc. Alcune parti appartengono all'altro kit Italeri S.79, costruito in parallelo
Una vernice di alluminio viene spruzzata su alcune zone della fusoliera. Altre sfumature di alluminio vengono applicate a parti di ricambio, accessori, ecc. Alcune parti appartengono all’altro kit Italeri S.79, costruito in parallelo

 

Le forme delle maschere vengono tagliate da un foglio di carta rigido
Le forme delle maschere vengono tagliate da un foglio di carta rigido

 

Quindi trasferite su carta da mascheramento e applicate sul modello
Quindi trasferite su carta da mascheramento e applicate sul modello

 

Ciò "riserva" le aree verniciate in alluminio per poter successivamente applicare la vernice verde
Ciò “riserva” le aree verniciate in alluminio per poter successivamente applicare la vernice verde

 

Alla fine tutte le aree colorate in alluminio vengono mascherate
Alla fine tutte le aree colorate in alluminio vengono mascherate

 

Kit Airfix S.79

 

 

La parte anteriore dei cofani motori sono stati verniciati, poi mascherati in alluminio lucidato. C’è anche il set Italeri Corsa
La parte anteriore dei cofani motori sono stati verniciati, poi mascherati in alluminio lucidato. C’è anche il set Italeri Corsa

 

Il verde è aerografato, le maschere proteggono le aree che sono dipinte già in alluminio
Il verde è aerografato, le maschere proteggono le aree che sono dipinte già in alluminio

 

Dopo mascherando le aree verdi il colore rosso è aerografato. Non dimenticare le porte del vano carrello e gli impennaggi di coda
Dopo mascherando le aree verdi il colore rosso è aerografato. Non dimenticare le porte del vano carrello e gli impennaggi di coda

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

 

Un po di ritocchi qua e là, ma il lavoro di vernice è venuto bene. Ancora ovviamente molto da fare, come applicare tutte le cornici delle finestre con le strisce di decalcomanie del colore giusto e tutti i marchi di questo particolare aereo, oltre naturalmente a tutti i sottosistemi mancanti come l'atterraggio, i motori ecc.
Un po di ritocchi qua e là, ma il lavoro di vernice è venuto bene. Ancora ovviamente molto da fare, come applicare tutte le cornici delle finestre con le strisce di decalcomanie del colore giusto e tutti i marchi di questo particolare aereo, oltre naturalmente a tutti i sottosistemi mancanti come l’atterraggio, i motori ecc.

 

Le parti sono preparate
Le parti sono preparate

 

La maggior parte della parte posteriore dei motori Engines & Things andrà rimosse. I manicotti allungati in alluminio che si vedono non sono necessari, è sufficiente rimuovere la parte posteriore dei motori in resina fino alla parte posteriore dei cilindri
La maggior parte della parte posteriore dei motori Engines & Things andrà rimosse. I manicotti allungati in alluminio che si vedono non sono necessari, è sufficiente rimuovere la parte posteriore dei motori in resina fino alla parte posteriore dei cilindri

 

I dischi di stirene vengono tagliati e incollati al muso e alle gondole, per servire come supporti per i motori. Il punto di ancoraggio delle cappottature è stato trattato prima, come descritto nei passaggi precedenti. L'ala destra, visto dal sedile del pilota, ha il suo scarico verso l'altro lato, mentre tutte i Corsa avevano i loro scarichi tutti allo stesso lato (nel quadrante destro inferiore guardando il piano dal davanti), Pertanto devono essere rimossi i perni di ancoraggio dal cofano specifico, per ruotarlo e posizionarlo come gli altri due motori
I dischi di stirene vengono tagliati e incollati al muso e alle gondole, per servire come supporti per i motori. Il punto di ancoraggio delle cappottature è stato trattato prima, come descritto nei passaggi precedenti. L’ala destra, visto dal sedile del pilota, ha il suo scarico verso l’altro lato, mentre tutte i Corsa avevano i loro scarichi tutti allo stesso lato (nel quadrante destro inferiore guardando il piano dal davanti), Pertanto devono essere rimossi i perni di ancoraggio dal cofano specifico, per ruotarlo e posizionarlo come gli altri due motori

 

Le decalcomanie autocostruite dell’acciaio bruciato sono applicate ai cofani in un'area che mostra una lastra di metallo scuro dietro lo scarico nelle foto
Le decalcomanie autocostruite dell’acciaio bruciato sono applicate ai cofani in un’area che mostra una lastra di metallo scuro dietro lo scarico nelle foto

 

Successivamente viene applicata una decalcomania con il modello a reticolo
Successivamente viene applicata una decalcomania con il modello a reticolo

 

Sono state applicate le decalcomanie e le sottounità
Sono state applicate le decalcomanie e le sottounità

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

 

Il Modello finito

Finalmente eccolo qui. Una delle varianti del Savoia Marchetti S.79 Corsa che ha partecipato alla gara Istres-Damasco-Parigi, l’I-ROTR, l’unico con il gobbo, dato che era principalmente una macchina di serie prestata alla gara con alcuni adattamenti, mentre gli altri S.79 erano macchine modificate appositamente.

Le decalcomanie e le maschere sono fatte in casa e per questo è stato speso un po di tempo e di sforzo.

Se hai il vecchio mattone Airfix, e ti piacerebbe con pazienza andare oltre, bene, se no, basta prendere il kit Italeri, che anche con il suo terribile aspetto famelico è molto meglio di questo vecchietto. Il mio ringraziamento a Soenke Schulz, che ha inviato generosamente il kit e le decalcomanie del Sorci Verdi (topi verde).

Adattamento del Kit Arfix S.79 1/72 alla versione S.79C Istres - Damasco – Parigi - Modello e foto di Gabriel Stern
Adattamento del Kit Airfix S.79 1/72 alla versione S.79C Istres – Damasco – Parigi – Modello e foto di Gabriel Stern

 

Kit Airfix S.79

 

 

Kit Airfix S.79

 

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

 

Kit Airfix S.79

Modellismoitalia

Nato a Catania nel 1964. Appassionato di Modellismo statico in particolare di soggetti italiani. Curo la mia passione dal lontano 1978.

Translate »
UA-96199414-1